Alimentazione: stare bene con il magnesio

Il magnesio, ossido di magnesio o magnesia, è un minerale essenziale nell'alimentazione dell'uomo e per restare in buona salute. Il magnesio svolge un ruolo in oltre 300 reazioni metaboliche ed è necessario per tutti i processi biologici importanti, quali la produzione di energia, la sintesi delle proteine e degli acidi amminici, la contrazione dei muscoli (il motore del nostro corpo), la conduzione degli influssi nervosi e la regolazione della tonicità vascolare.
In sinergia con il calcio nell'organismo produce quello che viene chiamato adenosina trifosfato (ATP). In media, gli adulti dovrebbero assumerne quotidianemente dai 300 ai 350 milligrammi, e le donne dai 200 ai 250 milligrammi al giorno.

Il magnesio è contenuto in molti prodotti alimentari, come i cereali, le noci e le verdure verdi, ma anche altri prodotti alimentari come le carni, i farinacei e il latte offrono quantità equivalenti a causa del loro tasso di magnesio. Dopo essere stato consumato, il magnesio è assorbito dall' intestino grasso e dal colon, e in seguito trasmesso al fegato, alle ossa e alle cellule.
La carenza di magnesio è molto frequente nelle persone che soffrono di alcolismo, di ipertoidismo, di una sindrome di malassorbimento e di alcuni tipi di diabete. La mancanza di magnesio nell'organismo si manifesta allora con anoressia, nausea e vomito, diarrea, ipertensione, spasmi muscolari, confusione, tremiti, e perdita della coordinazione. Degli integratori alimentari possono rimediare a tutti questi sintomi.

I dottori prescrivono delle cure di magnesio per casi di aritmia cardiaca e di eclampsia (una complicazione che può verificarsi nel corso di una gravidanza e che risulta da uno sregolamento metabolico che porta a delle crisi convulsive). Il magnesio può anche essere utilizzato come lassativo a breve termine o anche come antiacido, in particolare per trattare le ulcere gastro-duodenali. Alcuni studi dimostrano inoltre che il magnesio potrebbe prevenire l'osteoporosi, calmare le emicranie, ridurre la tensione arteriosa, prevenire i calcoli renali e gli incidenti vasco- cerebrali (AVC), o anche essere di aiuto per la sindrome premestruale, il diabete di tipo II e l' ipertensione arteriosa.

Raramente gli integratori di magnesio generano degli effetti secondari, la maggioranza dei casi riportati si limita a nausea e crampi. Le donne incinta e le madri che allattano devono evitare delle prese di quantità complementari di magnesio che eccedono i 350 milligrammi al giorno, salvo parere medico. Si consiglia anche di ntervallare la presa delle compresse di magnesio di almeno due ore, di non superare le quantità prescritte per compensare eventuali giorni saltati e di evitare il consumo a digiuno. Assunto in giusta quantità per alleviare alcuni sintomi, il magnesio non avrà praticamente nessun effetto secondario. Tuttavia, è necessario specificare che l' ossido di magnesio non deve essere consumato per oltre le due settimane, e per una settimana se utilizzato a fini lassativi.

Fonte: healthnews.com


ClavisHarmoniae.it sito internet di proprieta di Clavis srl - Realizzato da InternetSol
Visualizza la versione multilingue del sito ClavisHarmoniae.com

 Altri prodotti Clavis:
Key Melatonin:www.melatonina.it
Key Alghe:www.keyalghe.it
Clavis Chitosano Vegetale:www.chitosanovegetale.it






La definizione di Stress e Adattamento č realizzata in collaborazione con la Dott.sa Maria Teresa Ventrella

CLAVIS SRL - Via Della Piazza 7/D - 25127 Brescia ( BS )
C.F./P.IVA/Reg. Impr. Brescia: 02391310980 - REA 445872 - Capitale Sociale Euro 12.000,00
Tel./Fax 0303702608 - Email: info@clavis2000.com - PEC: clavis@pecservice.it

Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici